Le parti comuni dell'edifico

La pavimentazione carrabile, che va dall'accesso su via Bissolati al portico di ingresso, è realizzata con fasce laterali in granito bocciardato con interposta una parte centrale in acciottolato, in continuità con la pavimentazione originaria ancora esistente al di sotto del portale di ingresso dell'Ex Cavallerizza.

Il percorso pedonale è realizzato con lastre rettangolari di granito bianco bocciardato o di cemento, posate a secco sul terreno, a filo del prato che copre la gran parte del giardino condominiale.

La pavimentazione del portico di ingresso è realizzata in Levocell, una pavimentazione continua, antisdrucciolo, con un aspetto naturale simile alla pietra e con un'ottima durabilità nel tempo, che necessita di ridotta manutenzione.

L'atrio di ingresso, separato dal portico da pareti vetrate, è pavimentato in pietra di Lessinia, con lo stesso materiale è realizzata la pavimentazione della scala e dei ballatoi di accesso ai vari piani.

Nel vano scala è installato un ascensore oleodinamico automatico, OTIS Genesis, conforme al D.P.R. n. 162/99, alle direttive ascensori 95/16/CE e a tutte le norme di sicurezza.

L'ascensore parte dal piano interrato e serve tutti i piani dell'edificio, ha capienza di 6 persone, porte ad apertura automatica ed è dotato di un sistema di recupero dell’energia durante la frenata, in modo da ottenere un risparmio di oltre il 50% del consumo energetico dell’impianto.

E’ inoltre dotato di un gruppo di continuità che consente il ritorno al piano in caso di improvvisa interruzione nell’erogazione di energia elettrica.

L'ascensore parte dal piano interrato e serve tutti i piani dell'edificio.

Una parte del piano interrato è occupata da un'autorimessa alla quale si accede con un elevatore automatico.

Nella rimanente parte del piano interrato sono ubicati i locali tecnici e le cantinole di pertinenza alle abitazioni e all'ufficio.