Le pareti

Le pareti perimetrali dei nuovi corpi di fabbrica sono realizzate secondo il principio della parete ventilata, mediante la costruzione di una parete in più strati: cemento cellulare autoclavato, intercapedine d'aria, laterizio, isolamento termico.

Il rivestimento esterno delle pareti è realizzato in pannelli di lamiera di acciaio, verniciati in colore bruno con finitura sabbiata, agganciati ad un'apposita sottostruttura in profili di metallo. Tra i pannelli di lamiera ed i pannelli in materiale isolante c'è un'intercapedine di ventilazione nella quale, mediante idonee feritoie poste alla base ed alla sommità delle pareti, circolerà l'aria, in modo da disperdere il calore prodotto dall'irraggiamento solare.
Le pareti perimetrali in corrispondenza delle pareti in mattoni pieni dell'edificio esistente sono realizzate in cemento cellulare autoclavato di spessore 15 cm, l'intercapedine tra le due pareti è riempita di materiale isolante mediante insufflaggio.

Tutte le pareti interne, a divisione dei locali di una stessa unità abitativa, saranno realizzate con blocchi di cemento cellulare autoclavato da 10 cm e poi rifinite su entrambe le facce con rasatura di intonaco previa interposizione di rete alcalina per evitare fenomeni di fessurazione.